Black Panther ovvero il remake (brutto) di Rocky III

Black Panther: 6 meno
Rocky III: si dà forse un valore alla Gioconda?

Sono passati oramai circa 6 mesi dall’uscita nelle sale di Black Panther, il primo film Marvel con un protagonista di colore (coff, coff…Blade…coff, coff!) e circa 36 anni dall’uscita di Rocky III, mi sento quindi abbastanza a mio agio nel proporvi la recensione totalmente spoiler dei due film.
Se non li avete ancora visti (soprattutto il secondo) siete delle brutte persone, ma siete ancora in tempo per smettere di leggere e correre a riparare alla grave mancanza.

La grande domanda
Fatto? Molto bene.
Ora, vi chiederete il perché di questo appaiamento. Molto semplice: sono lo stesso cazzo di identico film. Non mi credete ancora? Eccovi la prova:

Anzitutto dimenticate tutta la campagna pubblicitaria sul presunto messaggio “black power” contenuto in Black Panther. Non c’è o è parecchio moscetto (per trovarlo citofonare a casa Luke Cage).

Quindi andiamo con ordine e vediamo in che cosa le due storie si somigliano:

– Il protagonista esce vincitore da battaglie/incontri piuttosto facili: check!
– Prende gli schiaffi da Hulk Hogan: niente check.
– Prende gli schiaffi dall’outsider/antagonista che si rivela essere più cattivo ed affamato di vittoria/bramosia di potere rispetto al protagonista: check!
– Il mentore/allenatore gli dice una roba tipo: “ti è successa la cosa peggiore che potesse succedere ad un pugile. Ti sei civilizzato”: check!
– Il mentore/allenatore muore a causa dell’outsider: check!
– Il protagonista si va ad allenare dal vecchio nemico ora diventato amico: check!
– Protagonista e nuovo mentore girano la scena più omoerotica della storia del cinema fatta di corsa e abbracci interracial sul bagnasciuga: niente check (purtroppo).
– Il protagonista torna dall’allenamento più cazzuto di prima e sconfigge l’usurpatore bullandosi con frasi tipo “mia madre me le dava più forte”: checkity-check!

Avendo dimostrato indiscutibilmente che si tratta dello stesso film (solo molto più triste per via dell’assenza di Hulk Hogan, Mr. T e degli abbracci con spruzzi d’acqua in shortini anni ’80) ci limitiamo ad analizzare in due parole il perché del successo di entrambi:

Rocky III: è una trashata meravigliosa con Stallone, Hulk Hogan e Mr. T, battute senza tempo ed emozioni a non finire.

Black Panther: copia Rocky III.

Ora tutti ad ascoltare in loop Eye Of The Tiger!

Francesco Mandolini

6 pensieri su “Black Panther ovvero il remake (brutto) di Rocky III

  1. Ti odio. Me tocca rivederlo perchè ti giuro che non mi ricordo quasi una mazza di quel vecchio film.
    Ovviamente parlo di Black Panther.
    Rocky III ce l’ho scolpito nel cervello.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.