Sanremo 2020 – La Finale – Classifica reale VS Ignorante

E anche l’edizione n° 70 del Festival di Sanremo è agli archivi. Ha vinto Diodato, contenti?
Se avete risposto sì alla domanda allora grazie Diodato che stai leggendo questo blog.
Ma la classifica finale corrisponde alla classifica ignorante prevista ed auspicata da questo blog? Ovviamente no, scopriamo perché posizione dopo posizione:

RIKI
Classifica finale Sanremo: 23°
Classifica Ignorante: 19°

Il Festival è concluso da pochissime ore ed ho già dimenticato tutto di costui. Brano, melodia, volto, davvero tutto. A parte il passaggio anonimo è stato davvero il peggiore di tutti? Direi di no, un bel 19esimo posto per l’ignavia se lo meritava.

JUNIOR CALLY
Classifica finale Sanremo: 22°
Classifica Ignorante: 22°

Unico caso in cui le due classifiche combaciano. C’è poco da dire su di lui, l’errore è stato farcelo arrivare fin qua e qualificarlo come “artista”. La sua penultima posizione era blindata già prima di partire. Peggio di lui solo il prossimo nome.

ELETTRA LAMBORGHINI
Classifica finale Sanremo: 21°
Classifica Ignorante: 23°

Elettra Lamborghini è un insulto a chi fa musica, anche rispetto a chi la fa male. L’arroganza e il potere dovuti al patrimonio di famiglia non giustificano la sua partecipazione come cantante. Magari va bene nel baraccone televisivo o qualsiasi altra cosa faccia per campare (escludo la zoccola perché sembra davvero incapace anche in quella veste). L’unico risultato accettabile sarebbe stato un ultimo posto.

GIORDANA ANGI
Classifica finale Sanremo: 20°
Classifica Ignorante: 21°

Non ha nemmeno cantato male sta ragazza, ma la canzone era veramente antiquata. Del suo look premiamo il costante utilizzo di spalline alla Ken Shiro ed la giacca del tailleur portato all’ultima serata perché era il negativo di quello di Marge Simpson. A Sanremo la premiano un po’ di più di quello che avrei fatto io, ma poco cambia.

ENRICO NIGIOTTI
Classifica finale Sanremo: 19°
Classifica Ignorante: 18°

Anche qui la previsione ignorante non si discosta molto dalla realtà. Nigiotti ha portato un pezzo insulso e la posizione insulsa lo rispecchia. Peccato.

MICHELE ZARRILLO
Classifica finale Sanremo: 18°
Classifica Ignorante: 20°

Sapete chi è che ha avuto performance al di sotto delle proprie potenzialità? A dire il vero un sacco di gente, ma Lexotan Zarrillo è sicuramente uno di questi. Dai Zarrillone, torna a cantare testi agghiaccianti del patriarcato maschilista e fascista italiano come “Una rosa blu” che riducono la donna a mero oggetto di proprietà dell’uomo che ci piace ricordati così (“se tu fossi mia / io ti legherei / con un laccio al cuore / che ti faccia male / quando te ne vai” fa impressione leggerlo nel 2020 vero?).

RITA PAVONE
Classifica finale Sanremo: 17°
Classifica Ignorante: 14°

Sono sorpreso quanto voi di averla piazzata verso metà classifica ma il pezzo ha un bell’arrangiamento rock. Lei è un diavolo ed ha la faccia tipica di quando la badante scambia i tranquillanti con il crack, quindi deduco di aver giudicato più il fattore grottesco che altro.

PAOLO JANNACCI
Classifica finale Sanremo: 16°
Classifica Ignorante: 15°

In inglese si direbbe “close call”. Leggerete poi chi secondo me meritava il 16esimo posto, mooolto poi. Il suo pezzo sarebbe stato anche bello se cantato da una voce più profonda e baritonale ma, evidentemente, Paolo Jannacci non ha ancora sviluppato i caratteri sessuali secondari e questa vocetta da preadolescente non fa giustizia al brano, che comunque è discreto.

MARCO MASINI
Classifica finale Sanremo: 15°
Classifica Ignorante: 7°

E qui cominciano pesantemente le discrepanze tra le due classifiche. Che dire di Masini? Un pezzo così lo canta solo lui e solo in quel modo, già questo lo rende differente dal resto, già questo lo dovrebbe far entrare almeno nella top 10, ma siamo a Sanremo…

ALBERTO URSO
Classifica finale Sanremo: 14°
Classifica Ignorante: 12°

Niente effetto il Volo per Albertino Barbara D’Urso. Ne siamo dispiaciuti? No.

ANASTASIO
Classifica finale Sanremo: 13°
Classifica Ignorante: 6°

No non ero ubriaco, al massimo alticcio. Continuo a difendere l’arrangiamento del pezzo ed inoltre lui non fa danni, il che non era così scontato. Meritava di più.

LEVANTE
Classifica finale Sanremo: 12°
Classifica Ignorante: 9°

Levante, oltre ad aver scelto un outfit che le accentuasse i difetti fisici preesistenti e ne creasse di nuovi inesistenti, rompe i coglioni dal 2013 menandola di voler partecipare a Sanremo. Un sogno della vita e bla bla bla. Sette anni di rotture di coglioni dopo finalmente va all’Ariston e lo fa con una canzone dimenticabilissima (probabilmente non ce la dimenticheremo perché temo l’heavy rotation in radio, ma questo è un altro discorso) ed è perennemente gobba. Occasione sprecata anche perché era tra le poche ad avere un briciolo di talento.

RAPHAEL GUALAZZI
Classifica finale Sanremo: 11°
Classifica Ignorante: 4°

Gualazzi ha sempre avuto due caratteristiche: grande pianista e compositore incline al Jazz; cantante sfiatato ed incline alle stonature. A Sanremo 2020 era pure intonato. Cosa cazzo volevate di più? Una delle due vere grosse ingiustizie di questa edizione.

RANCORE
Classifica finale Sanremo: 10°
Classifica Ignorante: 8°
Non era il “miglior” Rancore, ma poteva andare oltre la metà della classifica. Grinta e presenza scenica a palate, in più c’è la faccenda del padre croato e madre egiziana che fa incazzare tantissimo i fascisti e io ci godo.

IRENE GRANDI
Classifica finale Sanremo: 9°
Classifica Ignorante: 13°

Ahahahahahahahahahahahahhaahhahahahahahahahahahahahahahahahahhahahahahahahaha
Fanculo a te e a Fiasco Rossi.

ACHILLE LAURO
Classifica finale Sanremo: 8°
Classifica Ignorante: 17°

Siete riusciti addirittura a farmelo stare simpatico. In un’Italia ignorante e maschilista i suoi messaggi sembrano davvero rivoluzionari. Purtroppo in un paese civile la tolleranza dovrebbe essere la normalità (lo è in molti posti) e messaggi a parte lui rimane comunque un cane come cantante. Bassa classifica al massimo.

ELODIE
Classifica finale Sanremo: 7°
Classifica Ignorante: 5°

Pezzo, voce e look c’erano. Per la vittoria le è mancato il coraggio di andare all in e presentarsi con un’armatura rosa e le catene disposte a difesa. Grossa occasione persa, chissà quando parteciperà qualcun altro con un testo dedicato ai Cavalieri dello Zodiaco?

TOSCA
Classifica finale Sanremo: 6°
Classifica Ignorante: 3°

Grossa (enorme) ingiustizia. Tosca è stata perfetta, un talento cristallino e purissimo come non se ne vedono più. Probabilmente non avrebbe vinto, ma avrebbe comunque potuto lavare via l’onta di aver vinto nel 1996 con Ron.

PIERO PELU’
Classifica finale Sanremo: 5°
Classifica Ignorante: 2°

Non gliene è fregato un cazzo ed è stato magnifico. Ha dato una lezione a tutti su come si sta su un fottutissimo palco e lo ha fatto ridendo e scherzando. Per lui era ovviamente una passeggiata e ne ha goduto fino all’ultimo centimetro. Grandissimo leone, ora vai e continua ad insegnarci il rock.
PS
Ovviamente sempre.

LE VIBRAZIONI
Classifica finale Sanremo: 4°
Classifica Ignorante: 10°
Il pezzo era da Vibrazioni, ma fino qui niente di nuovo sotto al sole. Più che altro ricorderemo l’interprete LIS.

PINGUINI TATTICI NUCLEARI
Classifica finale Sanremo: 3°
Classifica Ignorante: 1°

Meritavano la vittoria per un milione di motivi (brano scritto, cantato e suonato bene, molto radiofonico, non scontato ecc) ma per molti altri non avrebbero potuto vincere. Uno su tutti? Il fatto che i giovani (loro pubblico di riferimento) non guardano e non votato Sanremo. È una roba da vecchi. Ora potrò tornare ad ignorarli.

FRANCESCO GABBANI
Classifica finale Sanremo: 2°
Classifica Ignorante: 16°

Eccolo qua il più grande mistero della musica italiana. Ma chi cazzo ha dietro questo? Chi lo spinge così in alto con delle canzoni così mediocri? Anche come cantante ne vogliamo parlare? Perfino Rita Pavone scandiva meglio le parole! Vergogna totale.

DIODATO
Classifica finale Sanremo: 1°
Classifica Ignorante: 11°
Non ci crederete ma sono venuto in possesso di un pizzino che Diodato ha inviato ad una sua ex verso le 2:45 di notte, subito dopo esser stato proclamato vincitore del settantesimo Sanremo (con una canzone molto “meh”). C’era scritto quanto segue:

Cara Levante, mi hai lasciato, ho sofferto molto, ci ho scritto sopra una canzone, abbiamo partecipato alla stesso Festival di Sanremo, grazie a quella canzone te l’ho messo nel culo con la sabbia.
Per tutto il resto c’è Mastercard.

Con simpatia
Diodato”

Ah, l’amore!

Ed eccoci qua, è giunto il momento di lasciarci caro Festival.
La magica settimana di Sanremo è finita, tutto torna alla normalità e di questa edizione ci terremo dentro l’immagine poetica di Sabrina Salerno, vera vincitrice della kermesse, che canta Boys Boys Boys vestita da porno-biker.

A presto con altre entusiasmanti Recensioni Ignoranti.

Francesco Mandolini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.