R.I. Sanremo 2017 edition, Notte n°3

Recensione Ignorante “Sanremo Cover” – Notte n°3

Disclaimer:
Sono venuto in possesso della lista delle vere cover proposte dagli artisti alla direzione artistica RAI. Queste sono state purtroppo censurate dai poteri forti, ma la Recensione Ignorante non teme ritorsioni e qui ve le propone.
La carne al fuoco è davvero tanta oggi quindi tutto ciò che non è strettamente necessario, tipo Ron, verrà ridotto all’osso.
Here we go!

NUOVE PROPOSTE:

Maldestro: voto 5
Canzone lista della spesa che non lascia nulla. Ovviamente passa lui. Continua a leggere “R.I. Sanremo 2017 edition, Notte n°3”

R.I. Sanremo 2017 edition, Notte n°2

Recensione Ignorante Sanremo edition – Notte n°2

Disclaimer:
Mamma dice che scrivo troppe parolacce nel blog, quindi per venire incontro alle vostre esigenze bigotte questa edizione di Recensione Ignorante sarà swearing free. Gli artisti vengono giudicati in ordine di esibizione e presentati a volte con il nome vero, altre con quello d’arte, altre ancora come caspiterina mi pare.
Here we go!

NUOVE PROPOSTE:

Marianne Mirage: voto 5
Look da Esperanza Spalding e tunnel dentale sexy. Si presenta con una Gibson e il pubblico dell’Ariston non si capacita di come una donna possa suonare qualcosa, quindi la elimina. Welcome 2017. A dirla tutta il pezzo era bruttino. Continua a leggere “R.I. Sanremo 2017 edition, Notte n°2”

R.I. Sanremo 2017 edition, Notte n°1

Recensione Ignorante Sanremo edition – Notte n°1

Disclaimer:
Recensione express per venire incontro alle vostre capacità cognitive e alla mia poca voglia di scrivere. Gli artisti vengono giudicati in ordine di esibizione e presentati a volte con il nome vero, altre con quello d’arte, altre ancora come cazzo mi pare.
Here we go!

CANTANTI:

La cassiera di Catania (o da dove cazzo viene, non mi interessa gogglarla): voto 3,5
Non si capisce che cazzo dice. Sembra ripetere di continuo la parola “adenoidi”, penserei fosse così se gli autori del pezzo non fossero quattro, quindi è verosimile che pronunci anche altra roba. Vestito trionfo del kitsch, parrucca peggio.

Aldo Moro: voto 5
Parvenu dell’antimafia light nel 2007, dieci anni dopo è parvenu e basta. La canzone non dice nulla ma almeno si capiscono le parole.
Portatecelo via! Continua a leggere “R.I. Sanremo 2017 edition, Notte n°1”

“La La Land”, un sogno per tutti

La La Land: voto 9,5

Metto mano al portafoglio per prendere i 4€ del biglietto d’ingresso. Sì esistono ancora dei cinema dove non bisogna vendere un rene per un biglietto, ma siamo alla seconda riga e già sto divagando.
Entro in sala 1, gremita da nemmeno 30 paganti, e mi siedo.
In quel momento nelle orecchie ronza solo la fanfara della macchina pubblicitaria dei PR di Hollywood che sbandierano le 14 nomination all’Oscar del film, come se la qualità dell’arte si potesse valutare solo secondo le cifre stilistiche dei WASP. Continua a leggere ““La La Land”, un sogno per tutti”

8 days (and 14€) a week

8 Days A Week – voto: 4,5

“Francesco, da bravo Beatlemaniac scommetto che non ti farai sfuggire la proiezione di ‘8 Days A Week’, vero?”
“Certo che no voce nella mia testa, c’è anche Ron Howard alla regia. Lui è Richie Cunningham! Cosa potrebbe mai andar storto?”
“Già…”

E fu così che mi incastrai da solo nella visione del docufilm più inutile e scialbo della storia.
E pagai anche 14€ di biglietto per farlo. Continua a leggere “8 days (and 14€) a week”